Seleziona una pagina

Osteopatia

L’Osteopatia si occupa principalmente dei problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico a cui possono però associarsi delle alterazioni funzionali degli organi e visceri e del sistema cranio sacrale. Poiché in Osteopatia si ha una visione olistica del corpo umano, è valida anche l’idea contraria: un problema funzionale organico-viscerale può provocare dei dolori di tipo muscolo-scheletrico.

I principi cardine di cui  l’osteopatia si avvale:

    • L’essere umano è un’unità dinamica di funzioni il cui stato di salute è determinato da corpo mente e spirito
    • Il corpo possiede dei meccanismi di autoregolazione e autoguarigione
    • La struttura e la funzione sono reciprocamente inter-correlate
    • La terapia razionale si fonda sull’applicazione di tutti e tre i principi

Le diverse tipologie dell’ osteopatia

Approccio strutturale

Applicazioni di particolari manovre di rilasciamento delle articolazioni e dei muscoli. Ha effetti non solo meccanici, ma soprattutto biochimici, in quanto stimola il corretto scambio di fluidi all’interno delle strutture trattate.

Approccio viscerale

L’osteopatia viscerale ha come obiettivo quello di ridurre gli squilibri funzionali e strutturali in tutto il corpo. Tra questi ci sono la disfunzione muscolo-scheletrica, vascolare, nervosa, urogenitale, respiratoria, digestiva e linfatica.

Il trattamento viscerale è utile per risolvere problemi come:

nausea e vomito;
reflusso gastroesofageo e/o gastrite;
ernia iatale;
dolore pelvico cronico;
dolori mestruali;
coliche infantili;
colon irritabile;
colpo di frusta;
gonfiore, costipazione e altre problematiche intestinali.

Approccio craniosacrale

Il trattamento Cranio-sacrale: è una tecnica olistica che l’operatore attua tramite un tocco leggero sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale di un soggetto, al fine di stabilire un contatto con il ritmo cranio sacrale della persona, per stimolarlo e assecondarlo.

Mediante leggere manipolazioni, quasi impercettibili per il paziente, l’operatore interagisce con l’impulso ritmico craniale, una componente fisiologica che, grazie al liquor encefalorachidiano (che si trova nello spazio subaracnoideo, tra le meningi aracnoide e pia madre, permea la corteccia cerebrale, il midollo spinale, i globi oculari, ma occupa anche gli spazi “interni” al SNC, quali le cisterne, i ventricoli cerebrali e il canale midollare), quindi comunica con il sistema nervoso centrale.

Agli inizi del Novecento, il dott. Calvin Cottan ipotizzò dell’esistenza di un movimento all’interno del cranio. La scoperta del sistema cranio-sacrale, e del movimento che lo contraddistingue, è da attribuire all’osteopata William Sutherland, almeno per ciò che concerne la teoria.La sperimentazione pratica fù possibile più tardi, nel 1975, quando il dott. John Upledger, chiarì empiricamente la natura semirigida del cranio, capace di micromovimenti misurabili.

Il trattamento cranio sacrale garantisce benefici a tutti i livelli: da semplice anti-stress, è in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l’apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione.

La terapia cranio sacrale è idonea in molti casi nella cura del mal di schiena, della sciatalgia, dei traumi da parto, colpi di frusta, emicranie, scoliosi, vertigini e problemi dell’articolazione mandibolare.

Agisce profondamente sul sistema nervoso, influenzando il sistema ormonale e quello immunitario, favorendo l’armonia degli stati psicologici ed emotivi, stimolando uno stato di benessere.

La terapia cranio sacrale è delicata e sicura. Per questo, viene spesso consigliata in circostanze considerate rischiose, come gravidanza, dopo un’operazione o incidente;

Grazie alla natura non invasiva il trattamento cranio-sacrale si può praticare sui neonati, sulle persone anziane e sulle donne in gravidanza, persone affette da autismo, stress, depressioni, dislessia, difficoltà di apprendimento, disordini nervosi, iperattività, insonnia e traumi vari trovano beneficio nel trattamento. Il cranio sacrale si rivela ottimo inoltre nel donare equilibrio e serenità al fisico.

Poche sedute di cranio sacrale rimettono in sesto disordini della mandibola o dell’articolazione temporo-mandibolare, dolori di schiena, muscolari, distorsioni, reumatismi, sciatica, scoliosi, problemi spinali e colpi di frusta, cefalee e sinusiti.

Parla con un esperto

Dal Lunedi al Venerdi, dalle 8:00 alle 21:00 Sabato dalle 8:00 alle 13:00. Domenica chiuso.

Recapiti Telefonici

Indirizzo Email

centrofisiomedic@gmail.com

Sede

Via Emilia Levante, 12/14
47521 Cesena (FC) Italia

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome & Cognome
Il tuo cellulare
Fornisci più dettagli possibile
GDPR

Cosa devi sapere sul tuo appuntamento

Il primo appuntamento è fondamentale per conoscersi ed è il momento più importante in cui si ripercorre la storia clinica del paziente, in cui si crea la sua cartella clinica anamnestica correlata di referti e documenti.

Ricorda sempre di portare con te:

N

Lista dei medicinali che si assume

N

Visite ed Esami fatti recentemente

N

Tessera Sanitaria

Cosa dicono di noi

Alessandra Camagni
Alessandra Camagni
2024-01-10
Hanno già detto tutto!!! Personale preparato, qualificato e molto professionale, complimenti a tutti, mi sono trovata benissimo sia nella prima sede, che nella seconda. Complimenti soprattutto all Dott.Cosimo Capone che ha saputo realizzare 2 centri super.
Stefania Carboni
Stefania Carboni
2024-01-10
Ottimo centro, con professionisti competenti e preparati, consiglio vivamente .
Laura capasso
Laura capasso
2024-01-04
Fantastiche le mie terapiste: Claudia e Mariangela e la segreteria top : Annalisa, Laura, Linda e Tamara hanno risolto ogni esigenza in modo ineccepibile!!!
Matteo Donini
Matteo Donini
2023-12-20
Esperienza più che positiva. Personale estremamente gentile e sempre a disposizione.
riccardo c
riccardo c
2023-12-18
Tutti bravissimi e professionali